Batteria di avviamento nuova già scarica? Possibili cause

cause batteria scarica



 

 

Prevenire è meglio che curare. Se anche tu sei d’accordo con questa affermazione probabilmente hai già intuito di cosa stiamo parlando restando in tema di automobili e manutenzione.

Può succedere che la batteria di avviamento faccia flop. Le cause sono molteplici; mentre della temperatura ne avevamo già discusso e accennato che il problema reale potrebbe essere non la batteria ma l’alternatore o la tensione della cinghia, ora è bene prendere in considerazione due potenziali cause che hanno come minimo comun denominatore il “cattivo uso della vettura”, ovvero la “sbadataggine” e la “stupidaggine“.
Non si offenda nessuno, a tutti può capitare prima o poi, ma dopo la prima occasione è meglio porre rimedio onde evitare ulteriori costi e perdite di tempo procurati appunti dalla macchina ferma.

Partiamo dal primo caso; essere distratti perchè magari si è di fretta può comportare che si lascino i fari accesi quando parcheggiamo l’auto; e se questo avviene di notte quando torniamo a casa, troveremo la mattina seguente una brutta sorpresa. Addio batteria! Lo stesso può accadere se mettiamo la freccia per svoltare e fermarci. Chiudiamo l’auto ed entriamo in un negozio. L’indicatore di direzione per alcune marche attiva la luce di parcheggio, ovvero un faro acceso causando un consumo di energia.

Ancora peggio se ci fermiamo ad aspettare un amico/a sotto casa e ascoltiamo l’autoradio nell’attesa. Se ritarda, il rischio oltre a spazientirsi è di lasciare l’auto lì perchè non si avvia più.

La “sbadataggine” potrebbe anche non essere vostra. Supponiamo ad esempio di aver fatto installare una nuova autoradio e il tecnico non abbia saputo installare quel modello accuratamente. E’ probabile che l’amplificatore o l’impianto causi una dispersione di energia recando seri danni alla batteria.

Oppure siete sfortunati; alcuni contatti non funzionano più a dovere. Una buca improvvisa, un dosso preso troppo veloce, qualcuno che è uscito dal parcheggio e ha toccato la vostra auto bruscamente. Tutto questo si traduce in piccoli danni come la luce del bagagliaio che rimane sempre accesa o quella interna al portaoggetti sul lato passeggero. Le vibrazioni che la macchina subisce nel corso di un tragitto possono alla lunga anche allentare i morsetti della batteria. Verificate che siano ben saldi e non ci sia gioco che possa recare un calo di corrente.

 

Gli accessori nemici della batteria

Per quanto riguarda la seconda causa, la stupidaggine, facciamo una breve premessa. L’elettronica ha cambiato le nostre vite e anche quelle delle automobili.

Il fatto che esistano sul mercato diversi accessori non significa che debbano essere usati a tutti i costi.
Alcuni, diciamola tutta, sono perfettamente inutili; anzi, utili solo a scaricare la batteria. La macchina vista come un abitacolo polifunzionale ha superato ogni limite. Confini che finiscono per abbattersi sulla batteria deteriorando il suo ciclo di vita prima del dovuto.

Passi per l’aspirapolvere che si usa saltuariamente e permette di ripulire l’abitacolo da bricioline e peli ma ditemi voi se sono necessarie 5 porte USB collegate all’accendisigari tutte in funzione? iPhone, tablet, il giochino del figlio, il portatile, insomma tutta l’energia che si dovrebbe avere in casa si pensa che la possa emanare una batteria della macchina?

Altro oggetto totalmente inutile è lo ionizzatore per auto. Collegato per ore all’accendisigari si crede che pulisca l’aria di un’auto dove periodicamente guida un fumatore accanito?

Ma i due prodotti nemici della batteria che meritano di salire sul podio sono questi.

1) Il mini frigo

mini frigo per auto

Capisco l’utilizzo per determinati medicinali, necessità primarie, ma pensare di tenersi il thè ghiacciato per qualche ora di viaggio o la birra in fresca da portare in vacanza lo trovo veramente superfluo.

2) Il phon portatile

asciugacapelli viaggio

Non sapevo nemmeno che esistesse finchè non l’ho visto appoggiato sul sedile posteriore di una mia amica. Ebbene sì, uscita dalla palestra magari con i capelli ancora bagnati, chi non ha bisogno di utilizzare l’auto come secondo bagno per sistemare l’acconciatura?

E poi il problema sarebbe la batteria che si scarica velocemente? Io proporrei un tagliando del cervello.



Potrebbero interessarti anche...